Recensione

Review-time: La Casa di Terra e Sangue di Sarah J. Maas

Trama

Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d’arte e di notte passa da una festa all’altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l’imputato è finalmente dietro le sbarre ma, tutt’a un tratto, i crimini ricominciano e Bryce è decisa a fare tutto il possibile per vendicare quelle morti. Ad affiancarla nelle indagini arriva Hunt Athalar, un famoso angelo caduto, prigioniero degli arcangeli che lui stesso aveva tentato di detronizzare. Le sue grandi capacità e la sua forza incredibile sono utilizzate all’unico scopo di eliminare i nemici del suo capo. Quando però si scatena il caos in città, Hunt riceve una proposta irrinunciabile: aiutare Bryce a trovare l’assassino e riconquistare, in cambio, la sua libertà. Quando Bryce e Hunt cominciano a scavare in profondità nel ventre di Crescent City, scoprono un potere terrificante e oscuro che minaccia tutto e tutti, e vengono travolti da una passione irrefrenabile, che potrebbe renderli entrambi liberi, se solo lo volessero.

Non sarà facile riuscire a dare un giudizio oggettivo su questo nuovo libro della Maas, a vi prometto che farò del mio meglio.

Non sarà facile perché la Maas, con gli anni si è guadagnata un cantuccio speciale tra i miei autori preferiti. Il trono di ghiaccio è una delle mie serie preferite, e a mio avviso è riuscita a chiuderla splendidamente.
Inoltre ho aspettato questo nuovo libro sulla serie Crescent City da anni, quando scoprì per caso la board pinterest della Maas con alcune sue idee per questa nuova serie.
Potrete capire come ho iniziato a leggere HoEaB con grande aspettativa e trepidazione.
Mi è piaciuto? Assolutamente sì. Certo non è un libro privo di difetti e da osannare. Però ho grande fiducia sui sui seguiti. D’altra parte con i libri della Maas mi è andata sempre in questo modo. 
Non me la sento di promuoverlo a pieni voti perché il pacing della storia di certo non è ricca di azione, alterna momenti lenti con momenti che invece incollano alle pagine. Nota dolente, i momenti del primo tipo la fanno da padrone per la maggior parte del tempo.

Eh però, però… la Maas colpisce ancora una volta sui temi trattati, che abbiamo imparato a conoscere anche negli altri suoi libri. Riesce ancora una volta, e con mira ammirevole, a far soffrire noi poveri lettori e a farci riflettere su temi importanti quali l’accettazione di sé stessi, della nostra diversità, che bisogna fare i conti e accettare il proprio dolore, e che tutto questo è possibile con l’Amore (e non parlo solo di amore romantico).

Tutte le protagoniste della Maas, compiono un percorso che le vede risorgere, come delle fenici, dalle ceneri di tristezza e dolore in cui si trovano.
E lo fanno, sì con l’aiuto degli altri, ma soprattutto con l’aiuto di loro stesse. Perché le protagoniste della Maas non sono principesse che hanno bisogno del principe azzurro, sono forti, coraggiose, e scusatemi il termine, cazzute! Ma in qualche modo hanno perso la strada e hanno bisogno di qualcuno che le spinga nella giusta direzione, che le aiuti a trovare il sentiero. Le aiuti a respirare la vita, finalmente, di nuovo.
Detto questo, il libro andrebbe assolutamente letto per il finale. Nell’ultima parte il ritmo cambia radicalmente, diventa incalzante, mozzafiato e semplicemente meraviglioso. Come d’altra parte è così che la Maas ci ha abituato e non si è smentita nemmeno questa volta!
Con l’amore, tutto è possibile.
La mia opinione: 3 stelle e mezzo
★★★½
Nym
Scritto da
Nymeria

Leggere è una necessità

2 commenti su “Review-time: La Casa di Terra e Sangue di Sarah J. Maas

  1. Ciao! Non ho mai letto nulla della Maas, ma questo titolo già l'avevo adocchiato da un po' di giorni! Prima o poi credo proprio che lo recupererò! 🙂

  2. Io ti consiglio di iniziare da La corte di rose e spine. La serie è conclusa anche in italia ed è di soli 3 libri (anche se ho sentito di un quarto in lavorazione, ma con un cambio di protagonisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.