best & worst

Bye bye 2020

 

Buongiorno booklovers, spero abbiate passato un fine settimana di Natale sereno e tranquillo, dato i tempi pazzi che ci troviamo a vivere!

Nello scrivere questo post sto facendo un piccolo esperimento personale. Il mio vecchio mac inizia a sentire un pochino gli anni di età, quindi ho deciso di provare a scrivere con il tablet. Sto già iniziando ad odiare il correttore automatico… 😆😆

Ormai questo anno sta ufficialmente finendo, quindi è giunta l’ora di tirare le somme (non credo proprio che in una settimana la mia classifica possa cambiare) e di eleggere la migliore e la peggiore lettura di un anno da dimenticare sotto molti punti di vista. 

Migliori letture dell’anno 

Non sono riuscita ad eleggere in modo insindacabile un solo libro… Ava Lavander e Locke Lamora sono state entrambe delle letture straordinarie e particolari. Sono rimasta incantata dal realismo magico che caratterizza il libro della Walton così come sono rimasta folgorato dal sarcasmo e dell’ambientazione del libro di Lynch. Per quel che mi riguarda, meritano entrambi il podio.

Peggiori letture dell’anno

Se avete letto la mia recensione di A deal with the Elf King non potevate non aspettarvi che sarebbe finito nelle letture che avrei preferito non fare… Banale e noioso così come è stata la lettura di un libro su cui avevo delle aspettative molto alte ma che sono state totalmente mal ripagate. Sono contenta di non aver comprato i seguiti del libro di Rothfuss (cosa che solitamente faccio inizio una serie… lo so, pessima abitudine).

Quale lettura è stata la rivelazione del vostro 2020? Avete letto un libro che secondo voi dovrei evitare come la peste?
Nym
Scritto da
Nymeria

Leggere è una necessità

4 commenti su “Bye bye 2020

  1. Ciao Nym! "Ava Lavender" mi aspetta sul comodino da secoli, dovrei decidermi a iniziarlo 🙂 Invece come sai sono felicissima che Locke Lamora ti sia piaciuto, credo proprio che con l'anno nuovo lo rileggerò!

  2. Ciao Nym, quest'anno mi ha sorpreso molto la saga dell'attraversaspecchi e la famosa ACOMAF di Sarah J. Maas che ho finalmente letto anch'io. Tra le tue letture mi incuriosiscono Gli inganni di Lock lamora ed un pò anche a Deal with The Elf king ma magari la terrò più avanti per valutarla tra qualche lettura leggera

  3. Ciao Nymeria!
    Mi dispiace tantissimo che Il nome del vento non ti sia piaciuto.
    La mia rivelazione dell'anno è sicuramente Thornhill che ho amato tantissimo, ma anche L'istituto e Il regno corrotto. La mia lettura peggiore? Senza dubbi Echi in tempesta.
    Buon anno mia cara 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.