Senza categoria

Passioni Serie: Tra Western spaziali e Regency in realtà parallele

Hola lettori! Oggi mi sento ispirata. Vorrei tanto condividere con voi le opinioni su alcune serie tv che ho visto in questi ultimi mesi. In queste settimane sono stata un pò latitante sul blog e nel passare a farvi un saluto perché rapita da Disney+ e Netflix. Non guardo spesso serie tv, sono più una […]

Hola lettori!

Oggi mi sento ispirata. Vorrei tanto condividere con voi le opinioni su alcune serie tv che ho visto in questi ultimi mesi. In queste settimane sono stata un pò latitante sul blog e nel passare a farvi un saluto perché rapita da Disney+ e Netflix.

Non guardo spesso serie tv, sono più una persona da film ma non potevo dire di no ad una serie ambientata in un universo che mi sta molto a cuore… parliamo di una galassia lontana lontana. Parliamo di Star Wars ovviamente! 

Ho un attaccamente particolare per la saga ideata da George Lucas e ammetto di aver un pò sofferto il non poter vedere subito la nuova serie The Mandalorian. Complice però un’ottima offerta dell Tim abbiamo deciso di abbonarci a Disney+ e ovviamente la prima cosa che ho fatto è stata quella di fiondarmi su The Mandalorian.

Ho amato particolarmente Mando e Il Bambino. Questa serie dalle musiche che fanno l’occhiolino ai vecchi western e con un guerriero che può benissimo essere visto come un pistolero spaziale mi ha convinto. Eccome se mi ha convinto. The Mandaloria è il Western Spaziale di cui non sapevo di aver bisogno. Bisogno, sì. Perché è una serie che dimostra come l’universo di Star Wars possa darci ancora tanto e se vogliamo dirla tutta The Mandalorian mostra come la nuova trilogia di Star Wars con Rei avrebbe dovuto essere e non è stata.
Momento fangirling #1: voglio un baby Yoda
Momento fangirling #2: adoro Pedro Pascal (l’attore che interpreta Mando) dai tempi di Game of Thrones.

Ma non è stato solo Disney+ a rendermi latitante, lo zampino è anche dovuto a Netflix con la sua serie Bridgerton con cui sono stata trasportato nel periodo Regency di un universo parallelo, che con un escamotage abbatte i muri della diversità e fornisce pari opportunità a tutti gli attori. Non sarò una di quelli che descrive i Bridgerton come serie Austeniana… in realtà dai libri della Austen forse ha solo i vestiti. Le ragazze Bridgerton sono molto intraprendenti e le scene bollenti non mancano (impensabili nei libri della Austen). Bridgerton mi ha fatto sognare e anche venire una gran voglia di recuperare i libri da cui la serie è tratta.

Oltre ad essere stata solo nello spazio e nella Londra di altri tempi, ultimamente ho fatto una capatina anche nelle terre barbariche e fatto il tifo per un certo soldato romano tornato a casa, volente o nolente, dopo una vista educato dal nemico. Ho trovato la serie Barbari ben fatta (anche se forse un pò carente in alcuni aspetti della trama) e spero caldamente che ci sia un seguito in cantiere. Non mi sono ancora informata a riguardo… quindi se sapete qualche cosa, vi prego non tenetemi sulle spine!

Infine sono tornata a Londra, solo che questa volta ho fatto un bel salto temporale tornando ai nostri tempi e guardando la prima volta la serie Sherlock. Carina… ma stagione dopo stagione la qualità è scesa davvero tanto e ho trovato le ultime puntate davvero insensate e piene di voli pindarici! Sherlock è stata l’unica nota dolente tra tutte le serie che ho visto in questo periodo.

Avete visto questa serie tv? Ne conoscete altre di interessanti che credete mi possano piacere?

Nym

Scritto da
Nymeria

Leggere è una necessità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.