Recensione

Di aspettative non ripagate: A deal with the Elf King

 

A Deal with the Elf King
Alise Kova

Gli elfi vengono per due cose: guerra e mogli. In entrambi i casi, vengono per la morte. 

Tremila anni fa, gli umani furono cacciati da potenti razze con magia selvaggia fino a quando non fu firmato un patto. Da secoli, gli elfi hanno preso una giovane donna del villaggio di Luella come loro regina umana. Essere scelti è visto come un segno di morte dai cittadini. Luella, ormai diciannovenne, è grata di averla scampata. Invece, ha dedicato la sua vita a studiare erbologia e diventare l’unica guaritrice della città. Fino all’arrivo inaspettato del Re degli Elfi … per lei. 

 Tutto quello che Luella aveva pensato di sapere sulla sua vita, e su se stessa, era una bugia. Portata in una terra piena di magia selvaggia, Luella è costretta a essere la nuova regina di un re elfo freddo ma incredibilmente bello. Una volta lì, scopre di un mondo morente che solo lei può salvare. La magica terra di Midscape attira un angolo del suo cuore, la sua casa e le persone ne tirano un altro … ma ciò che la spezzerà veramente è una passione che non ha mai voluto.

Dovevo aspettarmelo, era da un pò di tempo che non mi capitava una lettura insoddisfacente. Era questione di tempo e le probabilità di una storia che non mi piacesse sono diventate una certezza con A Deal with the Elf King. 

Avevo delle buone aspettative per il libro della Kova, d’altronde si parlava di matrimoni di convenienza – trope che ammetto, non mi dispiace – e del mondo fatato anche se qui non abbiamo a che fare con le Fae bensì con degli Elfi. Ingredienti di mio gradimento che però non hanno portato ad una storia che mi conquistasse. La verità è ben più amara: il libro mi ha annoiato a morte per tutto il tempo

La protagonista, Luella, l’ho trovata difficile da digerire. Troppo santarellina e crocerossina per i miei gusti. Preferisco sempre personaggi grigi, di dubbia morale o comunque dal carattere non facile. Luella invece è sempre stata troppo concentrata su quel che è giusto, su i suoi doveri – che tende a confondere con una parvenza di completezza e felicità. Il resto dei personaggi si salva? No, nemmeno loro si salvano. Non voglio dire che siano aridi ma la verità è che non sono riusciti a trasmettermi nulla, nemmeno un briciolo di simpatia.

Forse direte che magari si salva l’ambientazione? Ehm no, non mi è piaciuta nemmeno quella. Le premesse erano buone ma non mi ha convinto il modo in cui ci vengono presentate. Alle volte si incappa in paragrafi di spiegoni noiosissimi che spiegano a Luella –  e a noi – il mondo in cui la protagonista si trova costretta a vivere per *rullo ti tamburi* salvare il mondo.  Sì, il mondo è tutto nelle mani di una ignara umana che fino a cinque minuti prima non sapeva nemmeno di possedere della magia. 

Ma sapete qual è la cosa che più mi ha deluso? La protagonista è ignara e non preparata e le bastano le quattro spiegazioni in croce per capire come funziona il mondo magico, un pò di ricerca e udite udite… secondo voi riesce a salvare il mondo da un problema che si trascina per secoli? SPOILER (evidenzia se vuoi leggere) – certo che ci riesce. – FINE SPOILER.

Forse sto guardando gli aspetti sbagliati della storia. Si tratta pur sempre di un fantasy romance… ma nemmeno la componente romantica mi ha fatto battere il cuore. La controparte maschile è un elfo bello e tenebroso – all’inizio i suoi modi di fare verso Luella sono discutibili – ma col tempo impara ad essere più umano e ad aprirsi con la protagonista. Il problema? Manca di angst.

Dunque, i personaggi non mi sono piaciuti, il word building non mi ha esaltato. Forse la trama si salva? Ah, no. Perché succede ben poco. La Kova cerca di dare un pò di movimento ma anche questo espediente è mal riuscito. La storia era piena di potenziale ma si è ridotta al nulla.

Lo so, sono stata brutale. Forse non avrei dovuto scrivere questa recensione a caldo… ormai è fatta. Indovinate quante stelline gli darò.

La mia opinione: 2 stelle e mezzo
✭✭½

Nym

Scritto da
Nymeria

Leggere è una necessità

11 commenti su “Di aspettative non ripagate: A deal with the Elf King

  1. È sempre un peccato quando un libro non soddisfa le nostre aspettative, questa aveva delle buone premesse.
    Le recensioni a caldo dei libri brutti peró sono le migliori ^^

  2. Ho azzeccato lo spoiler! (Ma va')? xD
    Mi dispiace che si sia rivelata una delusione, anche perché il potenziale per un fantasy romance intrippante c'era tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.